Una ventottenne napoletana racconta :

ho conosciuto Angela Iacobellis grazie a mia suocera, sua devota, che un giorno mi portò presso la Cappella del Cimitero Nuovissimo di Napoli, ove la fanciulla riposava prima che, nel novembre del 97', ella fosse traslata nella Chiesa di S. Giovanni dei Fiorentini, sita anch' essa in Napoli.Avevo bisogno che qualcuno ascoltasse le mie preghiere poiché, sposata da quattro anni e mezzo, non riuscivo ad avere figli, con gran dolore mio e di mio marito. Conosciuta la fanciulla, ella m' ispirò fiducia e così cominciai a chiedere a lei d' intercedere affinché il mio sogno si realizzasse.Dovetti attendere ancora un po', poi un bel giorno, mi accorsi che quel che avevo tanto cercato era divenuto realtà: ero incinta! Ora sono mamma di due bellissimi gemelli, ai quali ho dato il nome di Angelica e Antonio e, potete immaginare la mia gioia all' aver ricevuto non uno, ma due meravigliosi regali! In seguito, mia madre fu afflitta da un tumore maligno al seno, che occorreva asportare. Ho pregato molto Angela di aiutarla e, anche questa volta sono stata ascoltata : a mia madre non è stato asportato il seno ed è guarita. Sono contenta di poter esprimere la mia gratitudine con questa testimonianza e spero che essa sia di aiuto alla mia grande amica Angela.

 

Serva di Dio

Angela Iacobellis

16 ottobre 1948 27 marzo 1961

 
 

Torna all'elenco >>>

 
 
DLDdesign 2008