Una trentaquattrenne di Napoli afferma:

nell' agosto di due anni fa mio figlio Francesco, che all' epoca aveva otto anni, subì un' operazione al cervelletto, essendovi stato riscontrato un tumore maligno. I medici non erano sicuri della riuscita dell' operazione, poiché c' era sempre la possibilità che il tumore si riformasse ed io, già provata da tutto quanto stava accadendo al mio bambino, caddi nello sconforto nell' apprendere che l' operazione non garantiva la sua guarigione. Vedendomi così angosciata, mia sorella, da tempo devota di Angela Iacobellis, mi accompagnò nella Chiesa di S. Giovanni dei Fiorentini di Napoli, ove riposa il corpo della fanciulla ed io, dinanzi al volto di quella bella bambina, che aveva conosciuto molto bene in vita la sofferenza della malattia e che tanto aveva amato il Signore, non potei fare a meno di chiedere la sua intercessione per la guarigione del mio bambino. Secondo il parere dei medici, vi era il rischio che il tumore si riformasse nell' arco di un anno : ne sono trascorsi due e, grazie a Dio, del tumore non vi è alcuna traccia e, sono certa che mai più ve ne sarà, perché il Signore, nella sua Infinita Bontà, ha risposto con amore al mio dolore e ciò anche per merito di Angela, che ha risposto al mio appello e che da allora vado a ringraziare in chiesa il 27 di ogni mese, giorno nel quale si celebra una Messa a suo suffragio, Francesco, consapevole dell' aiuto ricevuto da Angela, si è molto affezionato a lei, tanto che mi sollecita a recarci in chiesa e ciò non può che riempirmi di gioia, poiché mi rendo conto che mio figlio sta crescendo nella fede e avvicinandosi al Signore sempre più.

 

Serva di Dio

Angela Iacobellis

16 ottobre 1948 27 marzo 1961

 
 

Torna all'elenco >>>

 
 
DLDdesign 2008